CONOSCERE IL PROCESSO D’ACQUISTO DEI TUOI PAZIENTI

I pazienti che ti contattano da internet, nonostante i tuoi addetti abbiano messo il massimo dell’impegno e delle conoscenze in questa fase, rimangono comunque dei semplici contatti.

Magari si tratta di contatti tiepidi perché ti seguono silenziosamente da diverso tempo, oppure il tuo marketing ha effettuato nei loro confronti quella che in gergo si chiama “nurturing” (“nutrimento” attraverso informazioni di valore, di solito attraverso i social o via email), ma in linea di massima, si tratta comunque di contatti che poi tu o il tuo staff dovrai lavorarti in studio per trasformarli in pazienti.

Devi sapere che in ogni caso esistono due tipo tipi di bisogni legati al tuo paziente.
Il bisogno consapevole (chi ha dolore, per esempio è spinto da questo tipo di bisogno e ci cercherà in miniera esplicita).
Il secondo è il bisogno latente. Per esempio in implantologia questo tipo di bisogno è più presente. Questo tipo di pazienti vanno gestiti in maniera diversa rispetto ai primi, ma questo è un altro discorso.

Andiamo a vedere qual è il percorso in fasi, partendo dalla prima, che il tuo potenziale paziente attraversa fino a diventare un tuo fedelissimo:

PRIMO TIPO: IL LEAD 
contatto vagamente interessato alla nostra idea differenziante che ci chiede informazioni. Noi attraverso il nostro “nurturing” di vario genere e attraverso diversi canali, possiamo portarlo alla fase successiva.

2. SECONDO TIPO: IL PROSPECT
Il nostro lead ha visionato il nostro materiale e ha acconsentito ad incontrarci in visita per capire quale vantaggio potrebbe riservare per lui il nostro approccio differente rispetto alla concorrenza.
In questa fase si dovrebbero attuare tutte le strategie di prima visita (non solo cliniche) necessarie per intercettare davvero i suoi bisogni e farli coincidere con un piano di cura che lo soddisfi dal punto di vista del risultato.
Come potrai intuire, si tratta della fase più delicata perché l’obiettivo è quello di chiudere positivamente un preventivo, utilizzando anche delle strategie di pagamento ben precise che lo portino ad avere un vantaggio percepito, senza intaccare il cash flow dello studio.

3. TERZO TIPO: L’ACQUIRENTE
L’acquirente è colui o colei che ha approfittato della tua proposta e ha deciso di affidarsi ai tuoi servizi, ritenendoli in linea con le sue aspettative. 
Attenzione! Non è detto che torni.

4. QUARTO TIPO:IL PAZIENTE

L’acquirente diventa paziente quando torna a curarsi da te o ti porta qualcun’altro in cura.
Questa è la fase di massimo entusiasmo da parte sua e proprio adesso andrebbe incoraggiata a lasciarci una testimonianza sui social o un video in cui dice che si è trovato molto bene e ha risolto i suoi problemi attraverso il tuo approccio.

5. QUINTO TIPO: IL FAN

Il fan è il paziente che fa il tifo per te, ti segue clinicamente e non cambierebbe studio nemmeno sotto tortura, tuttavia questi pazienti andrebbero portati alla fase successiva attraverso dei sistemi automatizzati di referral.

6. SESTO TIPO: L’EVANGELISTA

Il paziente evangelista è quel paziente che non perde mai occasione di parlare di te in pubblico con amici e parenti o con chiunque si imbatta in una discussione sui denti.
Si tratta di persone con cui tu e il tuo staff avete costruito un rapporto speciale.
Come riconoscerli?
Semplice.
Non occorre chiedere loro alcuna testimonianza o recensione, hanno già fatto tutto da soli e sono entusiasti di elogiarti in pubblico, non solo una volta, ma diverse volte.

Questi pazienti non sono tantissimi, ma dovrebbero diventare il tuo araldo all’interno del tuo programma di comunicazione.
Coinvolgerli in attività interne ed esterne e dare loro visibilità per promulgare la tua idea differenziante.
********************************************
********************************************Vorresti capire meglio come pilotare il passaparola del tuo studio incrementando il numero di pazienti a costo (quasi) zero?Prenota gratis una consulenza telefonica di 20 minuti con me, in cui potrai farmi tutte le domande che vorrai i capire in relazione al tuo studio.
Non pensarci troppo, clicca sul tasto blu e scegli tu stesso il giorno e l’ora a te più congeniali.Bye

Prenota Gratis la tua Consulenza Strategica

Il preventivo e il delfino

La presentazione di un preventivo è decisamente una delle fasi più ostiche per gli studi dentistici. 
Nello studio tradizionale non esistono dei protocolli fissi e si lascia molte volte questa importante fase nelle mani e negli umori del personale di studio. 
La proposizione di un preventivo dovrebbe avvenire seguendo un iter di tipologia commerciale, che inizia al momento dell’accoglienza del paziente, finisce temporaneamente quando il paziente esce dallo studio, per poi ricominciare quando il paziente ritorna.

Ciò non significa che il rapporto tra medico e paziente sia destinato a cambiare rispetto ad oggi.
Quando si propone un preventivo, dopo aver instaurato un clima di fiducia, è fondamentale introdurre l’argomento denaro chiedendo al paziente se avesse già previsto un budget da destinare a questa cura.

Tuttavia capita non raramente che la persona che tira fuori i soldi sia diversa dalla persona a cui eseguiremo le cure.
Andiamo ad analizzare come comportarci in questi casi.

LA FIGURA DELFINO 
Un aspetto decisivo prima di introdurre l’argomento denaro, sarà quello di capire chi sarà il decisore reale.
 È importante per questa cosa chiedere sempre: “ è in grado di prendere una decisione da solo oppure è meglio che ne parli con moglie, marito mamma, papà?“ 
Spesso la figura “delfino“ è colei che mette mano al portafoglio e di conseguenza rimane il vero decisore.
Quella relativa alla presenza di un terzo decisore dovrà essere una delle primissime domande. 
Per questa ragione è imprescindibile coinvolgerla sempre all’interno della procedura. Ripeto, sempre. Per cui, se ci si trova in una situazione di questo tipo, rimandare la presentazione del preventivo sarà la mossa vincente. 
Con quale scusa?

Ovviamente quella clinica. “Il dottore si riserva qualche giorno per capire quali sono le soluzioni clinicamente più adatta a lei.

Fissiamo un appuntamento insieme a suo marito in maniera tale da parlarne tutti insieme e valutare sul da farsi”. 
Il consiglio è quello di invitare le due persone a prendere un appuntamento per presentare ad entrambe il preventivo e poter chiudere l’accordo in quel momento. 
Tieni a mente il fatto che qualora presentassi la tua offerta al solo paziente, rischieresti di fare un buco nell’acqua ed è presto detto.

Il paziente seppur nel suo interesse, non riuscirebbe a trasferire al decisore “con portafoglio” null’altro che il prezzo dell’intervento nudo e crudo, poiché verrebbe meno tutto il coinvolgimento emotivo che riusciremmo a instaurare in una chiacchierata insieme ai due soggetti.
In studio infatti, avrete mille argomentazioni su cui fare leva per chiudere il preventivo.



Per cui, durante una proposta non lasciare nulla al caso e valuta il modo in cui chi ti trovi di fronte prende le decisioni. Non sarà una cosa immediata, ma con un po di allenamento vedrai che i risultati non tarderanno ad arrivare.

Vuoi capire come il marketing potrebbe aiutarti a migliorare la percentuale di accettazione dei tuoi preventivi?

Prenota gratis una consulenza telefonica. Ha a dispisizione 20minuti per farmi le tue domande.

Clicca sul bottone qui sotto, inserisci i dati e scegli autonomamente il giorno e l’ora che più ti fanno comodo.

Prenota Gratis Una Consulenza

PS:i posti scarseggiano, per cui ti consiglio di non perdere ancora del tempo inutilmente >>>>https://calendly.com/markedonzia/20-minute-meeting-clone

QUAL E’ A TUA RAGIONE SOCIALE?

Sai perché l’intestazione della tua azienda o attività si chiama ragione sociale?

Perché in origine, come concezione, quando uno si metteva in proprio e costituiva una propria attività professionale, il motivo che lo spingeva in maniera preminente era quello di fare del bene alla collettività.

🚻Per questa ragione nel momento in cui decidi di aprire il tuo studio dentistico, quello che devi avere bene in mente è il motivo per cui lo stai facendo. Come potrai essere utile alla collettività e ai tuoi pazienti rispetto a tutti gli altri dentisti che ci sono in circolazione.

Questo se ci fai caso trasforma un’attività commerciale in un’attività estremamente etica in cui al centro c’è sempre il paziente.

Non il tuo paziente, ma il malato in genere, e tu attraverso il tuo studio, non fai altro che proporre un modo più adatto a lui per risolvere lo stesso problema che risolvono in tanti.

☸Questo non è altro che la teoria del posizionamento detta con altre parole. Distinguersi dalla concorrenza e smarcarsi in maniera etica ed unica, ti mette nelle condizioni di avere un doppio vantaggio:

– far crescere un pubblico esercizio rendendolo molto utile alla collettività
– posizionarti sul mercato in maniera unica e riconoscibile dal tuo target.
Questo è già marketing.
Quindi? Qual è la tua ragione sociale?

⛔No, mi dispiace guadagnare non è una ragione sociale.

Attenzione, non sono affatto la persona che ti attacca le pippe motivazionali e spirituali, ma ci tengo solo a precisare che quando fai una cosa così grande come aprire uno studio dentistico, per gestirlo hai bisogno di così tante energie e di così tanta pazienza che senza una reale e vivida passione per ciò che stai costruendo ti fermeresti al minimo ostacolo.
***************************************************Se vuoi capire come un dentista può posizionarsi come leader in un mercato di riferimento, puoi ancora richiedere in maniera gratuita una consulenza telefonica di 20 minuti in cui potrai farmi tutte le domande che vorrai e in cui parleremo di strategie da utilizzare per migliorare l’acquisizione di nuovi pazienti.

Ti basta cliccare sul bottone qui sotto, inserire i dati e scegliere il giorno e l’ora in cui sei libero.

Prenota Gratis la tua Consulenza Strategica

Domanda: ma differenziarmi mi porterà pazienti nuovi nell’ immediato?

Questa è una bella domanda che mi ha posto un tuo collega qualche giorno fa.

“Differenziarmi mi porterà pazienti nuovi nell’immediato?”

La risposta è no.

⛔️Ma come no? Mi dici di no, senza spiegarmi nulla, senza spiegarmi il motivo!

Questa risposta è volutamente in controtendenza rispetto alle mediazioni che chiunque al mio posto avrebbe fatto.

⚠️Il mondo è pieno di “sì, ci accordiamo, non ti preoccupare, vedrai che arriverà qualche paziente eccetera eccetera“.

Questo non è il mio stile, né tantomeno creare false illusioni che poi si andrebbero a schiantare contro il muro della realtà.

❇️La verità è che perché un’idea differenziante raggiunga al 100% tutti tuoi potenziali pazienti occorre del tempo. Affinché un messaggio possa imprimersi a fuoco nella mente delle persone abbiamo necessità di ripetere costantemente (e in modi diversi) lo stesso messaggio in un arco di tempo che teoricamente non finisce mai.

➿Intendo dire che nel momento in cui hai ricreato il tuo posizionamento e hai scolpito il tuo messaggio differenziante, questo dovrà essere ripetuto in maniera illimitata e totalmente slegata da fattori temporali. Che in italiano significa per sempre.

📆💸Quindi, quanto serve in termini di mesi per portare nuovi pazienti in studio?

La risposta è semplice ed è sempre la solita: dipende.

🎯Dipende dal target a cui ti rivolgi, dipende da quanto il tuo targhette senta vivo il problema che tu risolvi e quanto budget avrai intenzione di investire affinché il tuo messaggio raggiunga quante più persone possibile.

Complicata? Te la rifaccio.

🃏Se risolvi in maniera significativa un problema che finora pochi o nessuno erano capaci di risolvere al paziente, e sei in grado di comunicarlo in maniera estremamente efficace anche grazie ad una somma di denaro che hai voluto dedicare alla causa, allora i tempi si accorciano notevolmente.

Con questo non intendo dire che il tuo budget pubblicitario dovrà prevedere sei zeri.

🔜Però, se il tuo bacino d’utenza non è lo stivale, ma è la tua città e l’investimento che hai deciso di mettere sul piatto della bilancia non è una manciata di spiccioli una tantum, ma una percentuale dei profitti, allora li si che parliamo di tempistiche circoscritte. A quanto?


Beh, questo non si sa, dipende da caso a caso.

Abbiamo avuto dei casi in cui dopo due mesi sono arrivati degli ottimi contatti, chiusi grazie al tipo di posizionamento che abbiamo elaborato.

Mentre in alcune situazioni in cui lo studio presenta seri problemi con l’arrivo di nuovi pazienti, i tempi sono più lunghi.

🔕Ciò vuol dire che se la tua ultima chances è il posizionamento, hai sbagliato strategia.

Nel senso che non puoi pensare che il posizionamento e il relativo messaggio che viene diffuso attraverso i diversi canali possa salvarti la vita e lo studio in due mesi.
Occorre più tempo, e se non hai l’ossigeno a sufficienza, rischi molto, per cui io e il mio team non facciamo per te.

💤Quelli si chiamano miracoli e non siamo ancora in grado di realizzarli.

Ma troverai la coda di personaggi specializzati in miracoli. Poi magari anziché miracoli erano sogni, ma quello è un dettaglio.

Tuttavia se invece non fai parte di quella cerchia ristretta di professionisti che stanno per chiudere lo studio, il mio consiglio è di imparare a far di conto, creare un posizionamento forte e unico e comunicare il tuo messaggio differenziante attraverso il canale di comunicazione che troverai più efficaci dopo una fase iniziale di test.

💹Ricorda, per creare un brand occorrono anni, decenni. Marchi Straconosciuti come coca-cola, Agip McDonald e Chanel sono in piedi da più di cent’anni. Serve del tempo per creare un brand.

Viviamo in un’era in cui le strategie di comunicazione sono ormai diffuse e applicabili non soltanto per chi possiede un budget degno di una multinazionale, ma persino per la piccola impresa locale come quella di uno studio dentistico.

⌛️La formula magica non esiste, ma un processo mentale aiuta tanto. Crea un’idea differenziante, sii coerente e spingi sull’acceleratore.

🆓Questa cosa, Grazie agli strumenti gratuiti che oggi ti metto a disposizione puoi Provare a fare anche da solo, ma nel caso in cui non vuoi sbagliare e non ti va di passare dalla trafila di errori che normalmente commetterai, non resta che contattarmi per verificare se esistono le condizioni per poter collaborare,

Hai a disposizione una call di 20 minuti, totalmente gratuita per verificare se il progetto che hai in mente possa decollare davvero oppure è un aeroplanino di carta.

Prenota una telefonata cliccando sul link in basso e decidi cosa farai nei prossimi 10 anni.

Prenota Gratis Una Consulenza Conoscitiva

PS:Il tempo non è illimitato, basta rimuginarci sopra. Prenota la tua consulenza, non hai nulla da perdere.

Le galline del marketing

oggi ti voglio parlare di una grande bufala, quella del marketing delle galline.Non sai di cosa parlo?Leggi questo aneddoto raccontato da Oscar Farinetti (Ceo di Eataly) e poi leggi il mio commento.Capirai subito molto bene perchè si tratta di un atteggiamento distorsivo per te, per il tuo studio e per le tue finanze:

Il marketing è stato inventato dalle galline

“Il tacchino fa l’uovo e non dice niente, così il contadino lo trova e non sa se è fresco. Invece la gallina fa l’uovo e dice coccodè. È la gallina che ha inventato il marketing, non Kotler. Per fare marketing dobbiamo prendere esempio dalla gallina: dobbiamo semplicemente fare l’uovo, e farlo bene. Poi dobbiamo dire coccodè. Naturalmente in modo proporzionato: invece c’è chi fa l’uovo e non dice niente, ma anche chi fa uova brutte e piccole e dice un coccodè grande, chi il contrario… Il marketing della gallina è quello che detta le regole del nostro modo di agire. Il marketing non è che il processo completo di tutte le attività che devo svolgere per vendere un bene al prezzo desiderato.”

Oscar Farinetti


Veniamo al dunque e cerchiamo di capire perchè questo approccio è deleterio per il tuo studio.

Il caro Oscar è un comunicatore coi baffi e io di questo gli do tutto il merito del mondo.

Adesso qual è il problema in tutto questo story telling da antologia in cui si banalizza una cosa molto importante?

Te lo spiego subito.

Oggi se fai coccodé comunicando che il tuo servizio e le tue prestazioni sono di qualità, non fai tempo ad aprire, che ti ritrovi con i debiti fino al collo e nessun paziente nuovo che varca la soglia del tuo studio attratto dal tua marketing agreste-farinettiano.

LA QUALITÀ NON È UN IDEA DIFFERENZIANTE IN GRADO DI CREARE UN PONTE TRA TE E IL CLIENTE

Basti pensare al fatto che nessuno potrà dire il Contrario.

Nessuno dirà mail che il suo servizio è di scarsa qualità, per cui tutti avrebbero un Messaggio IDENTICO all’altro.

In testa non resta nè la Qualità nè la Creatività con cui hai fatto marketing.
In testa rimane un Messaggio e se il messaggio non c è o è debole, non Rimane niente.

Puff
Soldi andati in fumo.

Non dare retta agli oratori per le Masse in cerca di storie.
Pensa a distinguersi in Maniera scientifica dalla Concorrenza perché se la Storia di comunicare la qualità fosse vera, in Italy saremmo tutti Ricchi.

Invece i bar che vendono il nostro espresso chiudono, così come le Pizzerie tutte uguali.

Pensa a come Starbuck’s sta massacrando lo scarno modello di Business del bar nostrano.

Puntano sulla Qualità? E no!
Puntano su un’esperienza memorabile nello store. Eppure loro Hanno davvero delle miscele di caffè di buona qualità, magari che non si sposano con il gusto di molti di noi, ma la qualità del caffè è indiscussa.

Questo gli ha permesso di prezzare la Tazzina al quadruplo persino rispetto agli standard americani. Tanto che USA li chiamano four Bucks(4dollari).

Parlando di pizza, la Pizzeria da asporto più diffusa al mondo non è di certo italiana!

Ma l’americana Domino’s. Ti dico solo che hanno in menù una pizza con l’ananas, roba da far salire il Nazismo anche a Gandi.

Loro puntano sulla qualità?
Ma manco per sogno!
Puntano sulla consegna garantita in 30minuti.

Potresti dire che si tratta di Multinazionali, di americanate e che non c’entrano nulla con la tua italianissima attività di dentista ma ti sbagli.

Ispirandoti alle Caffetterie più fighe del mondo potresti pensare a Differenziarti attraverso l’esperienza d’acquisto.
Oppure prendendo come Riferimento Pizza Hut, potresti ottimizzare un servizio di consegna rapida garantita della protesi da prezzare più alta in Accordo con il tuo tecnico.

Queste sono solo le prime cose che mi vengono in mente, ma le opportunità sono migliaia e ce le hai davanti agli occhi, ma non le vedi perché non hai l’occhio allenato.

******************************************

Vuoi capire meglio come poterti differenziare nel tuo mercato dove il prezzo stracciato sui cartelloni la fa da padrone?

Hai una possiblità più unica che rara: una consulenza telefonica di 20 minuti con me in cui, gratuitamente parleremo del tuo studio e delle possibilità che avresti utilizzando il mio sistema orientato all’unicità e alla differenziazione.

Clicca sul bottone qui sotto e richiedi la consulenza alla data e all’ora che più ritieni comoda per te. 

Prenota Gratis la consulenza

Dentista o mi ami o mi odi

O lo ami o lo odi. Quante volte hai sentito dire questa frase in vita tua?Un infinità di volte scommetto.DI solito questa frase si usa per indicare persone o cose particolari, uniche direi.
Ciò accade perchè se sei unico non potrai mai piacere a tutti. Avrai sempre coloro che ti adoreranno e altrettanti a cui non piacerai.
Stessa cosa accade quando prendi una posizione molto forte nel tuo lavoro.Attrarrai un gran numero di potenziali pazienti che necessitano dei tuoi servizi e a cui apparirai ideale e allo stesso tempo allontanerai chi non è in linea.
Quello che si fa fatica a digerire è che “non si puo’ piacere a tutti”.

Oggi non piaci a tutti. Anzi probabilmente piaci a pochi. 
Ma tu non pesti i piedi a nessuno, ti fai i fatti tuoi e non te ne accorgi.
Ecco, dovremmo uscire da questa mentalità.

Chi comunica si espone.
Espone le proprie tesi e dice la sua.
Queste idee ovviamente non possono essere condivise da tutti, di conseguenza avrai – come accade nella vita reale – chi sarà d’accordo con te e chi non lo sarà.
Questa si chiama “idea polarizzante”.
Più l’idea è diversa rispetto al pensiero comune, più l’effetto frattura sul terreno sarà evidente.

Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di creare una frattura molto vistosa che possa separarti il più possibile dalla filosofia che porta avanti la concorrenza.

Concentrandosi sulle idee differenzianti più comuni e di cui ho parlato mille e più volte, sarai in grado di renderti in automatico diverso e visibile agli occhi dei pazienti. Sarai un faro nella notte con una personalità e una direzione che gli altri difficilmente avranno.

Ribadisco, non devi portare avanti l’idea più diffusa di alta qualità al giusto prezzo, perché – come abbiamo visto in più contesti – promuovere la qualità e il prezzo sono delle strategie perdenti per due motivi:

1) perché troverai sempre qualcuno che potrà praticare un prezzo più basso rispetto al tuo abbassando i margini anche momentaneamente

2)nessuno mai sarà disposto a comunicare che la propria qualità è inferiore alla tua.

Se lavori in un mercato già maturo, dove esiste già un leader e un anti-leader (ovvero chi comunica già il contrario rispetto al leader), beh, la scelta migliore è quella di lavorare ai fianchi e comunicare un’idea differenziante inedita e orientata a colpire un micro target ben preciso. 

Vuoi capire meglio come questi concetti possono far fare un salto di qualità notevole alla tua attività?

Ottimo.

Ti metto a disposizione GRATIS una consulenza telefonica di 20 minuti per rispondere alle tue domande e parlare della tua attività di odontoiatra.

Come fare?

Basta cliccare sul bottone qui sotto, inserire i dati e prenotare la tua call telefonica in base alle tue disponibilità di data e ora.

Prenota gratis la tua consulenza

Sai qual è il tuo modello di business?

Sai qual è il tuo modello di business?

Ma soprattutto, sai cos’è il modello di business? 

Si tratta semplicemente della modalità attraverso la quale un’attività produce reddito.

Il modello di business del dentista -di solito – è quello di curare i denti di chi bussa alla porta del suo studio; e forse di fare qualche richiamo per l’igiene orale quando l’assistente o la segretaria ne hanno voglia. Stop.

Devi sapere che uno degli insegnamenti principali che mi ha trasmesso il mio maestro in questi anni di duro lavoro, è quello relativo ai modelli di business e sul fatto che tutte le aziende, compreso la tua, dovrebbero avere tre tipologie di prodotti, prestazioni o servizi:

– Uno da pubblicizzare (iceberg)
– Uno da vendere 
– E uno su cui guadagnare attraverso margini alti.

Mi rendo conto che agli occhi di un odontoiatra questa frase suona molto male, ma devi separare quella che la tua pratica e la tua specializzazione di medico, della tua impresa. 
Ogni studio può adattare eticamente questi insegnamenti in base alla propria situazione.

A parer mio questo è il punto focale che sancisce un buon dentista che incarna anche buon gestore di attività.

Non importa che tu ti senta un imprenditore, l’importante è che tu non senta il tuo studio come l’estensione di te stesso!

La tua professione è un conto, la tua persona è un’altra cosa che esula dal tuo lavoro.

All’interno della gestione della tua attività convivono due aspetti separati, ma complementari: il titolare d’impresa e l’odontoiatra (medico).

Cio che devi sviluppare al più presto per ottenere una consapevolezza di livello superiore e’ il restante 50% rispetto alla parte odontoiatrica.

Per diventare il gestore di un’impresa di successo è indispensabile interiorizzare il fatto che il processo cardine per il cambio di rotta è il marketing, suddiviso nelle sue 3 ramificazioni basilari:

1) POSIZIONARSI NEL MERCATO 
2) IMPOSTARE LA STRATEGIA RISPETTO A CIO’ CHE FANNO I CONCORRENTI
3) MARKETING OPERATIVO (SIA SUL WEB CHE FISICO)

Senza il posizionamento non potrai imbastire una strategia DI MARKETING, senza una strategia non potrai attuare nessuna mossa di marketing operativo, SENZA MARKETING PRIMA O POI – è brutto dirlo – SCOMPARIRAI.
E questo non lo decidiamo nè io, nè te purtroppo.

Se questo ragionamento torna anche a te, una cosa per capire meglio se sei sulla strada giusta oppure no ci sarebbe.

Hai la possibilità di stabilire un contatto con me attraverso una consulenza telefonica di 20 minuti in cui ti metto gratis a disposizione le mie conoscenze sul marketing.

Quello che devi fare è semplicemente fare click sul bottone, qui sotto, inseriere i tuoi dati e scegliere la data e l’ora che più ti sono congeniali.

Prenota Gratis la Consulenza

PS:Prepara qualche domanda e cerca di estorcerrmi più informazioni possibili. 

Vuoi essere Eurospin o Gucci?

chi si affida a società di Marketing o a freelance per gestire la comunicazione, si ritrova sempre all’interno di due macro situazioni:

1) pubblicità o post inefficaci che promuovono in maniera generica lo studio

2) pubblicità o post abbastanza efficaci ma che pubblicizzano una prestazione clinica A prezzo ultra scontato.

Della prima nemmeno ne parliamo, si tratta di soldi buttati all’aria.

Soffermandomi sulla seconda, direi senza giri di parole che è una gran stupidagine e ti spiego il motivo.

Anche se il prezzo è soltanto – come direbbe il mio amico Gabriele – “un acchiappa citrulli” e di fatto attira una valanga di gente, la cosa che si sottovaluta è che il tuo nome e quello del tuo studio verrano per sempre considerati low cost.

Per carità, niente in contrario, ma è quello per cui vuoi essere riconosciuto per i prossimi 20, 25, 30 anni?

Questa è la strada più semplice, quella che ti permette di inserire il gettone e acquisire pazienti. Finiti i gettoni, saranno finiti anche i pazienti.
Quella che io definisco pubblicità COPIA/INCOLLA. 
Per farla non occorrono abilità particolari, creata la prima campagna, potrai copiarla incollarla su tutti i dentisti clienti.

Non evidenzia nessuna unicità , non crea nessuna reputazione o Brand e quando smetti, finisco anche i pazienti e ti rimane attaccata un’etichetta di scontatore seriale che farai fatica a toglierti di dosso. Anzi non potrai proprio togliertela, perché la mente non si cambia.

I grandi brand non fanno sconti, non fanno saldi, nè offerte esposte. Vuoi essere Eurospin o Gucci?

Qual è l’alternativa tutto ciò?

Il sistema Markedonzia.

L’unico sistema che aiuta il dentista a formulare l’idea differenziante e a promuoverla attraverso l’arte del brand positioning e del marketing a risposta non generalista… all’italiana e fatto apposta per i dentisti.

Puoi ancora richiedere in maniera gratuita una consulenza telefonica di 20 minuti in cui potrai farmi tutte le domande che vorrai e in cui parleremo di strategie da utilizzare per migliorare l’acquisizione di nuovi pazienti.

Ti basta cliccare sul bottone qui sotto, inserire i dati e scegliere il giorno e l’ora in cui sei libero.

Prenota Gratis la tua Consulenza Strategica

SEI BRAVO, MA NON ARRIVANO NUOVI PAZIENTI.

Sei bravo, ma non arrivano nuovi pazienti…questa è una situazione classica che purtroppo ho visto mille volte tra i dentisti che ho seguito o ai quali ho fatto consulenza.

Magari sei DAVVERO un bravissimo dentista.

Hai studiato per anni. Hai aperto lo studio e eroghi servizi di ottima qualità. Hai raggiunto un livello di esperienza che la maggior parte dei tuoi competitor si sogna…

…MA non hai la fila di clienti fuori dallo studio.

Quando fai un preventivo, il paziente ti dice che sei caro e ti chiede subito lo sconto.

Oppure va via promettendo di farti sapere qualcosa, salvo poi sparire per sempre.

Sembra che le persone non si accorgano delle tue capacità e che preferiscano dare i loro soldi ai centri dai prezzi (diversamente) bassi, che per qualità del servizio non vuoi che vengano paragonate a te.

O magari preferisce fare turismo dentale e andare in una clinica albanese, croata o rumena a curarsi i denti, piuttosto che venire da te.

PERCHE’?

Questo accade perché nessuno ti ha ancora dato accesso alle informazioni di cui hai bisogno per tirar su un business solido e redditizio. Accade perché non hai ancora messo in piedi tutti i sistemi che ti permettono di generare (e mantenere nel tempo) un flusso costante di clienti caldi e interessati a farsi curare da te.

Nel 2019 non puoi più aprire lo studio e aspettare che arrivino i pazienti senza muovere u dito.
Sono finiti da tempo gli anni d’oro in cui si guadagnava bene senza il marketing.

Bastava un po’ di passaparola, avere lo studio in una zona molto frequentata e l’agenda era sempre piena.

Gli anni ’80 e ’90 però sono finiti da tempo e nuovi competitor agguerriti sono entrati nel mercato.

Adesso non è più sufficiente aspettare che i pazienti entrino da soli.

Non è più sufficiente essere soltanto un bravo odontoiatra, questo lo diamo per scontato.

Serve molto di più.

Soprattutto in un mercato che vede le grandi catene prendere sempre più quote di mercato.

Adesso non puoi più ragionare come un semplice medico, devi iniziare ad avere il mindset imprenditoriale.

Devi iniziare a comprendere di marketing e acquisire le skills imprenditoriali di cui i nostri padri potevano fare anche a meno.

Tanto prima tutto cresceva, bastava spingere un minimo e il successo sarebbe arrivato in poco tempo.

Adesso non è più così, tutto è cambiato e anche se con un po’ di ritardo, pure il settore odontoiatrico sta vivendo un forte tumulto.

E sarà sempre peggio:

sempre più veloce..
sempre più competitivo..
sempre più frenetico..

Chi non si adatta si estingue. Non hai scelte.

E se non hai i mezzi e le conoscenze, il tuo destino è segnato.

Ma adesso hai la possibilità di iniziare a mettere le mani in pasta e cambiare la situazione.

Dipende soltanto da te.********************************************

Vuoi capire meglio come poterti differenziare nel tuo mercato dove il prezzo stracciato sui cartelloni la fa da padrone?

Hai una possibilità più unica che rara: una consulenza telefonica di 20 minuti con me in cui, gratuitamente parleremo del tuo studio e delle possibilità che avresti utilizzando il mio sistema orientato all’unicità e alla differenziazione.

Clicca sul bottone qui sotto e richiedi la consulenza alla data e all’ora che più ritieni comoda per te. 
Bye

Prenota Gratis la tua Consulenza Strategica

Dentista non sei etico

IL MARKETING È ETICO OPPURE NO?

Esiste un grande fraintendimento legato al marketing nel settore odontoiatrico. Questo fraintendimento si chiama etica.

Quando definisci etico il tuo marketing, sottintendi il fatto che il marketing come lo conosci tu non è etico.

“Il marketing è verità detta bene“
David Ogilvy

Adesso dimmi cosa c’è di non etico nella verità?

L’altro fraintendimento, è fratello maggiore del precedente ed è legato al fatto che per marketing si intendono offerte con i prezzi stracciati scritte a lettere cubitali sui cartelloni, magari con allusioni sessuali o donne seminude all’interno di una grafica sensazionalistica.

Non hai tutti torti, perché questo è quello che vedi in giro e la tua concezione del marketing è legata a questa visione. So bene che non è colpa tua.

Ma ti svelo un segreto, i cartelloni con i prezzi non sono quello che la scuola legata alla promozione “scientifica” e al posizionamento di marca prevede.

Il marketing ha molto più a che fare con la psicologia umana e al modo di comportarsi delle persone che con i prodotti (o con le prestazioni mediche nel tuo caso).

La buona notizia è che oggi hai l’opportunità di capire come muovere i primi passi in questo intricato mondo attraverso una consulenza che ti metto a disposizione gratis.

Scegli tu la data e l’ora cliccando sul bottone qui sotto

Prenota la consulenza gratis

PS.
No ci stare a pensare troppo o rischierai di pentirtene.Trattieni il respiro e 3, 2, 1  CLICK SU >>> https://calendly.com/markedonzia/20-minute-meeting-clone