Ecco come il sito Internet che ti sembrava un bel dolcetto per promuovere il tuo studio, si è trasformato in uno scherzetto da incubo di ben 12.000 €

A lui risultava normale fissare un appuntamento con questo consulente commerciale di una nota agenzia pubblicitaria per discutere in merito alla creazione di un sito internet per il suo studio dentistico.

Il sito è bello, non c’è che dire, scritto con testi aulici e con immagini prese da siti che vendono belle foto professionali a pagamento.

Non c’è che dire, questo sito web ha proprio un bell’aspetto, tuttavia dopo sei mesi non ha prodotto un solo contatto utile per la cassa dello studio.

Beh, sembra normale, il marketing per i dentisti, lo ripeti sempre, non funziona!

Solo che gli odontoiatri hanno sempre la speranza di avere torto e si affidano a persone che mostrano loro mari e monti, ma che poi in sostanza realizzano un misero sito web visibile solo agli occhi del padrone.

“Ma suvvia Corrado, non essere così drastico, non sarai bravo solo te in questo mondo!
Poi, quanto avrà mai speso per un sito Internet questo tuo amico dentista?”

No, fortunatamente non sono affatto l’unico in questo settore a fare le cose con coscienza.

Esistono decine di professionisti che svolgono il marketing con lo stesso imprinting che ho avuto io.
C’è da dire che rispetto a tutti gli altri ho un leggero vantaggio competitivo che riguarda la profonda conoscenza del tessuto odontoiatrico in cui opero.
Proprio per questo ho creato l’unico sistema che aiuta il dentista a formulare la propria idea differenziante.

Il secondo punto riguarda invece i costi che ha dovuto sostenere il mio amico.

Se sei debole di cuore ti consiglio di metterti a sedere e tenere a portata di mano un bicchiere con dell’acqua fresca con dei sali. Non si sa mai.

Sei pronto?

Per un sito Internet nudo e crudo il mio amico ha sborsato 12.000 € tondi tondi!

In tutto questo il sito risulta completamente invisibile motori di ricerca, nel progetto non era prevista nessuna campagna per promuovere il sito e l’unica offerta che hanno pensato di produrre insieme al cliente, è stata pubblicata su una pagina Facebook visualizzata fino a qualche giorno fa, da 37 persone.

Il marketing per i dentisti non funziona! (Se fatto così, non c’è dubbio.)

La cosa triste è che il suo studio si trova in una località abbastanza piccola, di conseguenza rendere visibile quel sito non era un lavoro dove servivano competenze straordinarie. Serviva soltanto avere le basi. In questo caso le basi evidentemente mancavano.

Ma bando alle ciance, cosa avrei fatto io in quella situazione?

Tieniti pronto a prendere appunti perché una o due cose potrebbero servire anche a te e magari potrai persino realizzarle da solo, senza l’aiuto di tecnici vari e fuffa-marketer dell’ultim’ora.Iniziamo.

Innanzitutto io avrei indicizzato meglio le pagine del sito per apparire visibile sui motori di ricerca con chiavi correlate alla località dove si trova lo studio.

Parallelamente avrei migliorato i testi del sito per renderli più fruibili ai meno esperti in materia odontoiatrica (il sito è indirizzato ai pazienti e non ai colleghi dentisti).

Poi avrei compilato per bene la scheda di Google my business.
Per intenderci avrei cercato di venir fuori attraverso le mappe di Google.
Si tratta di una strategia molto utile perché nei risultati di ricerca, di solito le mappe stanno sempre all’inizio della pagina.

Dopodiché avrei investito qualche centinaia di euro nella creazione di una pagina apposita riguardante una promozione speciale che avrei veicolato attraverso la pubblicità a pagamento di Google e di Facebook .
Naturalmente in questo caso bisognerà conoscere perbene il proprio target, ovvero le persone a cui intendiamo rivolgerci.

video riprenditi, o fatti riprendere dalla tua assistente in un video di 2,3 minuti in cui parli delle maggiori problematiche che insorgono su coloro i quali non prevengono i problemi più comuni appartenenti alla tua specialità.

Parti da due, ma produci più video che puoi e pubblicali con cadenza settimanale.
Veicolali su YouTube e Facebook e masterizzali su dei compact disk.

Ma questa storia che il marketing ormai si fa soltanto on-line è una grande bufala!

Il Marketing si fa soprattutto nel mondo reale.

Per questa ragione fondamentale aprire il proprio computer e mettersi a scrivere in maniera persuasiva quattro righe che aiutino i nostri attuali pazienti ad invitare i loro cari presso il nostro studio al fronte di un regalo o di una condizione particolare per la prossima prestazione.

Descrivo questa tattica nel mio libro Markedonzia, vattelo a vedere perché risulta veramente utile.

Sei specializzato in parodontologia? Implantologia? Protesi?
Bene, avrai di sicuro dei pazienti che non hanno accettato uno o più preventivi.

Questi sono i tuoi migliori contatti.
Anche in questo caso la cara vecchia carta risulta il tuo più agguerrito alleato.

Butta giù 2-3 paginette con un linguaggio comprensibile a un bambino di 10 anni e invita il tuo paziente a tornare per una valutazione gratuita sullo stato di salute della sua bocca, offrendogli un pacco dono.

Hai capito bene, offrigli un regalo impacchettato in modo da scatenare la sua curiosità e la sua voglia di sorpresa.

Sembra una sciocchezza ma non lo è affatto, credimi.

Non c’è niente di più eccitante di aprire e scartare un regalo a qualunque età.
Metti dentro un bel report scritto bene con dei consigli su come fare prevenzione in base alla branca dell’odontoiatria di cui ti occupi.

Metti dentro anche delle penne marchiate con il tuo nome e logo e dei dentifrici, spazzolini e tutto quel materiale promozionale cui non sai cosa fare; Infine metti dentro il CD con i video.

A chi consegnare questa scatola?
Tecnicamente a tutti pazienti in prima visita e ai pazienti a cui hai presentato un preventivo e che non ti hanno ancora detto di sì.

Ma se sei braccino, dallo soltanto ai pazienti che tornano grazie al tuo invito cartaceo.
Verifica le performance ed estendi eventualmente l’applicazione anche ai pazienti di prima visita.

Siamo al termine, non ti dico nemmeno quanto tempo mi ci è voluto per studiare e testare queste strategie e quanto ho pagato per ottenere le informazioni che adesso tu stai avendo gratis.
Ti confesso che spendo molto più in formazione che in vacanze :))

Applica, testa e misura i risultati.
Scrivi tuoi commenti qui sotto e fammi sapere cosa hai raggiunto!


Se invece sei stanco delle mezze misure, di pagare gente abile solo a creare delle grafiche viste e riviste e siti internet inutili, resetta la tua insoddisfazione cliccando su questo link  e trova il bandolo della matassa per la tua comunicazione.

Se ti trovi in questa condizione, quello di cui hai necessità è una consulenza strategica basata sul metodo Markedonzia, l’unico percorso che permette al dentista di creare la propria idea differenziante in meno di un mese, senza farsi invadere lo studio pretenziosi consulenti che ti rubano risorse e tempo.

Vuoi capire come funziona?

Contattami compilando i dati richiesti qui oppure chiamando il numero verde e parliamone con calma

 Alla prossima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *